Fred West – Biografia

Fred-West

 

Fred West è stato un serial killer inglese che venne condannato per le sue numerose violenze sessuali e omicidi, almeno 12 vittime, con l’aiuto di sua moglie Rosemary.

Nacque nel 1941, in Inghilterra, e fin da subito venne considerato un normale bambino come tanti altri, cosa confermata da molti membri della sua famiglia.
In realtà si sospetta che il padre avesse rapporti incestuosi con le sue figlie e che lui stesso veniva abusato sessualmente dalla madre, ma non venne mai accertato. Tuttavia questo potrebbe essere stata la causa della sua trasformazione in uno psicopatico sadico.

Divenne “famoso” alla polizia per vari piccoli crimini che commetteva durante l’adolescenza, tra i quali varie violenze su ragazzine e in particolare l’aver messo incinta una di loro, una ragazzina di 13 anni amica di famiglia e per questo venne cacciato da casa. Sfuggì alla condanna per stupro ma non a quella per molestie su minori.

Fred ebbe successivamente diverse relazioni, in particolare una con una prostituta scozzese, Rena, con la quale si sposò ed ebbe anche un figlio.
Durante questo periodo lavorò come autista di un furgone per i gelati, nonostante i suoi precedenti penali. Durante questo lavoro ci fu un grave incidente stradale nel quale uccise un bambino di quattro anni, questo avvenimento lo sconvolse e decise di lasciare la Scozia.

Successivamente frequentò Anna McFall, amica di Rena segretamente innamorata di lui, e ristabilitosi in Inghilterra iniziò a lavorare in un mattatoio.
Si dice che abbia scelto questo lavoro per la sua crescente passione verso la morte e le mutilazioni in generale, infatti i desideri sessuali di Fred andavano peggiorando.

La moglie tornò dopo essere scappata di casa per la mancanza delle sue figlie e quando scoprì che la sua migliore amica in pochi mesi l’aveva sostituita in tutto e per tutto, rimanendo anche incinta, scatenò un enorme litigio che culminò con la scomparsa di Anna.

Molte voci maligne si diffusero su una pazzia commessa da Rena, ma quando le ossa di Anna e del bambino che aveva in grembo furono dissotterrate nel 1994 su indicazione precisa di West, si poté verificare il suo smembramento, con il taglio delle dita delle mani e dei piedi, firma propria degli omicidi di quell’uomo.
Anna era stata la sua prima vittima.

Qualche tempo dopo iniziò la relazione con Rosemary, sua complice durante gli omicidi, quando era ancora poco più di una bambina.

fred-rosemary-west-killer-03

Ebbe un altro figlio e, quando finì di nuovo in carcere per furto, la ragazza si trovò a doversi occupare di 3 figlie da sola, tra le quali 2 nemmeno sue.
Spesso le maltrattava, soprattutto la figlia maggiore, la quale scomparve misteriosamente nel 1971, il suo corpo venne ritrovato nascosto sotto il pavimento della casa in cui abitava.

Per giustificare la scomparsa della bambina la coppia raccontò che era tornata dalla sua vera mamma in Scozia, ma la bugia era a doppio taglio, infatti Rena tornò in Inghilterra appena seppe della sua scomparsa.
In breve tempo scomparve anche lei, era diventata infatti una persona troppo scomoda per Fred, da eliminare velocemente.
Il cadavere venne ritrovato nel 1994 accanto a quello di Anna.

La coppia dopo queste vicende sviluppò fantasie verso lo stupro, le torture e gli omicidi, che non erano più purtroppo soltanto fantasie.
Decisero di abitare in una casa più ampia, con un grande giardino sul retro e soprattutto una grande cantina che divenne la camera delle torture di Fred West.

fred-rosemary-west-killer-02

Ormai il loro modus operandi si era delineato, cioè quello di ospitare giovani ragazze per farle diventare delle baby sitter per i loro figli o solo per avere un posto dove vivere a poco prezzo.
Ovviamente poche di queste baby sitter lasciavano la casa sane e salve, era diventato un vero paradiso per serial killers.
Le drogavano o le facevano ubriacare, quindi al risveglio nella cantina di Cromwell Street, venivano torturate e violentate, per poi essere smembrate e sepolte sotto il garage o in giardino.

Col passare solo la figlia più piccola, Heather, decise di sopportare tutta quella violenza e confessare tutto alla polizia. La sua misteriosa scomparsa fece insospettire un detective che già in passato aveva avuto a che fare con Fred.

Nel 1994 il detective ottenne finalmente un mandato per perquisire l’abitazione, ma non trovò nessun cadavere o nessuna prova. Lo fece comunque arrestare senza nessuna prova e questo portò il killer a confessare l’omicidio della figlia mentre veniva portato in centrale.
Confessò anche tutti gli altri omicidie aiutò la polizia a recuperare ogni cadavere mutilato che aveva nascosto nel corso degli anni.

Rosemary ebbe l’ergastolo, che sta tutt’oggi scontando in carcere, mentre Fred si uccise l’1 Gennaio 1995 nella sua cella impiccandosi con le lenzuola del letto.

La “Casa degli orrori” venne successivamente demolita, dopo quello che era avvenuto all’interno nessuno aveva il coraggio nemmeno di passarci davanti.

Casa degli orrori.
“La Casa degli Orrori”

Consiglio la visione di Mum & Dad, film horror che si ispira ai loro crimini, senza mai citarli direttamente.

Serial Killers

Informazioni su Jeff

Creatore del sito, amante del genere horror da numerosi anni, considero il genere molto più esteso rispetto a fantasmi e budella, come potrete notare nei film che posto. Guardo di tutto ma amo in particolar modo il cinema indipendente ed underground. Ho un feticismo estremo per il trash, soprattutto per quello giapponese.

Precedente American Mary - Scheda Film Successivo Tony - Scheda Film

Lascia un commento